SE UN ALBERO CADE NELLA FORESTA

14 12 2007

E NESSUNO LO SENTE, CHE RUMORE FA?
Ha veramente un senso nel disegno universale nel cosmo pensare che faccia rumore?
Cadono le foglie d’autunno, cadono gli alberi.
Cadono le stelle,
a volte cadono pure i governi.
A volte è meglio stare attenti a non perdere il senso di quello che sta dicendo.
Perchè non è arte, il coraggio di dire ciò che si pensa. (Meglio pensare a quello che si dice)
Forse lo è il coraggio di iniziare a pensare che la nostra direzione possa essere più profonda e di rischiosa.

Riflessioni sparse, i fogli sulla scrivania, libri sui fogli, fogli sui libri, nei libri, sui fogli pensieri, nella testa ciondolano e cozzano come autobolidi all’autoscontri, su carta scavano densi solchi senza senso compiuto.
Mi lascio trascinare dai riflussi di una lunga giornata, in un pigro verde tramonto resto sul bagnasciuga mentre il mare mi riempie le mutande di sabbia e la testa di luce riflessa, il sole tramonta e mi posso abbandonare al rischioso silenzio dei miei pensieri.

Forse, se sei riuscito a leggere un consiglio nascosto fra queste parole, il nostro tempo non è stato perso.
Anche se tanto, il tempo, è una nostra convinzione: la successione prima-dopo è flessibile, come le traiettorie dei corpi celesti nello spazio vuoto.

L’unica cosa sicura è che il fagiano ha sempre ragione, mentre canta.
E quando smette è ora di cena.
Buonanotte.
AF


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: