HARD KNOCK LIFE

19 01 2008

Depressione scalpitante
e purtroppo ho la netta impressione che rimettermi in sella sarà una cosa dolorosa.

Sto vivendo un momento di caos, caso e disordine (mentale e vitale, personale e lavorativa – a patto che si possano scindere) e la cosa peggiore è che nel momento in cui mi rendo conto che faccio tutto questo per essere compianto, mi passa la voglia di scriverlo. Buone notizie, cattive notizie, ma soprattutto un gran casino.

Forse è solo bisogno di sincero calore umano.
E di vivere l’azione con un respiro profondo.
Boh


Azioni

Information

6 responses

20 01 2008
Fiore

Il calore umano lo puoi trovare, te lo assicuro, solo se sai aprirti. Con sincerita’, senza reticenze. A volte ci sono persone intorno a noi di cui nemmeno ci accorgiamo e che sono piu’ che disposte a comprendere e comprendono davvero, spesso per il proprio vissuto magari uguale al tuo, spesso per un vissuto diverso ma che riconduce alla stessa conclusione di necessita’ di comprensione e semplice calore umano. Di solito non funziona con i familiari, che rimangono spaventati e si sentono impotenti. Non solo, se parli con persone a te affettivamente cosi’ legate, ti rimarra’ sempre il dubbio che le parole di consolazione ti vengano dette per calmarti. Fidati di piu’ di amici che “senti” possano essere disponibili, al massimo ti prendi una porta in faccia, ma ti garantisco che ci saranno porte che si spalancheranno.
Rimettersi in sella e’ sempre doloroso, ma l’elaborato che avrai alle spalle dovra’ servirti per farne esperienza (positiva pur se dolorosa) cui attingere. Si puo’ fare (anzi forse si deve) te lo garantisce chi lo ha fatto e lo fa sulla propria pelle.

20 01 2008
axelmanhattan

non so cosa rispondere (formalmente grazie, ma credo che meriti qualcosa di più)

20 01 2008
Fiore

Ecco, c’e’ una cosa che devi imparare. Il tuo grazie e’ accettato, e’ il formalmente che non va bene: e’ freddo. A me (che sono razionale allo spasimo o meglio lo ero) hanno insegnato una cosa:
siccome da razionale non puoi “cancellare” il cervello e non puoi permettere al cuore (all’animo, all’irrazionale) di rispondere d’istinto, prova a fare questo esercizio: immagina di “spostare fisicamente” il tuo cervello nel tuo cuore, in modo che possano lavorare in simbiosi, cedendo l’uno all’altro qualcosa di proprio. Ti sembrera’ strano, ma se ci provi vedrai che qualcosa cambia. Se non altro riuscirai ad essere piu’ umano con te stesso e ad essere meno esigente, sempre con te stesso. Se poi volessi parlare con me direttamente, sappi che si puo’ fare.

21 01 2008
Fiore

Facciamo gli struzzi, eh??:-)

21 01 2008
axelmanhattan

😉 work in progress

21 01 2008
Fiore

Struzzo !
Non ti sto proponendo niente di osceno, ti conosco.😛

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: